Vi hanno consigliato di utilizzare Telegram ma non lo conoscete? Scopriamolo insieme.

Cos’è Telegram?

Telegram è un’applicazione simile a WhatsApp che consente l’invio di messaggi e allegati in modo sicuro. Nasce nel 2013 dai fratelli Nikolai e Pavel Durov, fondatori del social network russo VK (simil Facebook). Attualmente è un servizio erogato senza scopo di lucro dall’azienda Telegram LLC.

Come WhatsApp permette la registrazione tramite il solo numero telefonico.

Funzioni a confronto

TelegramWhatsApp
1. Chat con i contatti
2. Chat di gruppo (5000 persone) (256 persone)
3. Chat segrete temporizzate
4. Canali
5. Bot
6. Sincronizzazione in cloud
7. App multipiattaforma
8. Crittografia
9. Invio documenti (tutti i formati e fino a 1,5GB) (tutti i formati, massimo 100MB)
10. Invio file media (foto, video, audio) (tutti i formati e fino a 1,5GB) (massimo 16MB)
11. Chiamate (solo audio)
12. Sticker
13. PIN di accesso
14. Verifica in due passaggi
15. Spunta di lettura disattivabile
16. Ultimo accesso disattivabile
17. Ricerca messaggi
18. Archiviazione chat
19. Possibilità di taggare utenti (@)
20. Possibilità di usare hashtag (#)
21. Status
22. Backup (è sempre tutto in cloud)
23. Eliminazione account se inutilizzato
24. Username
25. Cronologia immagini profilo
26. Bozze messaggi
27. Modifica messaggi inviati
28. Eliminazione messaggi inviati
29. API
30. Video-Messaggi
31. Pagamenti tramite bot
32. Apertura rapida link

 

Analizziamo più nel dettaglio:

1-2. Entrambe le applicazioni permettono chiaramente di inviare messaggi ai propri contatti e di organizzare delle chat di gruppo. I gruppi di WhatsApp sono limitati a 256 utenti contro i 5000 dei supergruppi di Telegram.

3. Con Telegram è possibile creare delle chat segrete con un proprio contatto. In queste chat sarà impostabile un tempo di autodistruzione per i messaggi. Inoltre cancellando la cronologia verranno eliminati tutti i messaggi su entrambi i dispositivi. Se cancellate la chat ma non eliminate i messaggi, questi rimarranno nella chat del contattato.

4. Un grosso punto di forza per Telegram sono i canali. Queste chat sono mono-direzionali e consentono solamente al creatore l’invio di messaggi. Molti utenti le utilizzano come una sorta di “blog-diario” dove comunicare con i propri fan o clienti. In queste chat si possono inserire i bot (prossimo punto). Qui trovate il mio canale aziendale.

5. Altro grande punto di forza per Telegram sono i bot. I bot sono dei programmi automatizzati che consentono di eseguire determinate operazioni. Possono essere usati come chat singola (come se scriveste a un vostro contatto) o integrati in gruppi o canali. Svolgono i ruoli più disparati, invio news in tempo reale, allerta calamità, creazione sondaggi, ricerca spedizioni, possibilità di rispondere con un determinato contenuto ad alcuni messaggi ecc… ecc… Sono praticamente infinite le funzioni che possono essere svolte da un bot. La creazione è libera, quindi qualsiasi persona può crearne uno, spesso anche in modo molto semplice.

6. Tutti i dati di Telegram sono in cloud, cioè sempre disponibili sui server online. Questo mantiene l’applicazione in locale più leggera, senza consumare troppa memoria per mantenere costantemente salvati file e testo. Grosso vantaggio su dispositivi con poca memoria dove WhatsApp, salvando tutto in locale, satura lo smartphone.

7. Strettamente connesso al punto 6, in confronto a WhatsApp, Telegram ha un’applicazione per tutte le piattaforme. Queste applicazioni non necessitano dello smartphone, se anche il dispositivo è spento potrete accedere ai vostri contenuti!

8. Entrambe le applicazioni utilizzano sistemi di crittografia. Ci sono pareri discordanti sulla validità di entrambi.

9-10. Sull’invio di documenti (PDF, DOC ecc…) e file multimediali (immagini, video e note vocali), Telegram vince molto facilmente per quanto riguarda le dimensioni. Inoltre i tipi di file inviabili da quest’ultimo risultano ancora maggiori.

11. Telegram semplicemente non le integra, quindi punto a favore di WhatsApp che le permette anche video (qualità a parte). EDIT (30/03/2017) Telegram ha integrato le chiamate vocali, non ancora quelle video.

12. Oltre alle emoticon, Telegram introduce gli Sticker. Queste immagini sono distribuite in pacchetti che possono essere installati direttamente dall’applicazione.

13. Se volete proteggere ulteriormente l’accesso a Telegram potrete farlo con un PIN, cosa non fattibile nella controparte.

14. La verifica in due passaggi è stata da poco introdotta anche su WhatsApp. Consiste nell’inserimento di una password, solo numerica per WhatsApp, da inserire in fase di attivazione su altro dispositivo.

15. Su Telegram non è possibile disabilitare la spunta di lettura come su WhatsApp. La differenza è che Telegram fornisce solo lo stato di invio effettuato e di lettura, con WhatsApp possiamo sapere anche se è stato recapitato.

16. L’ultimo accesso è disattivabile per entrambi.

17. Entrambe permettono la ricerca delle conversazioni e dei messaggi, Telegram cercherà anche in quelli cloud.

18. Solo WhatsApp permette di archiviare le conversazioni , pulendo la schermata delle chat senza doverle eliminare. Per archiviazione intendo la funzione di spostare le conversazioni appunto in archivio, non il backup delle stesse.

19. Con entrambe è possibile taggare gli utenti tramite nome.

20. Telegram permette di inserire degli #hashtag nei messaggi. Premendo su uno di questi è possibile ricercarlo in tutti i messaggi di tutte le conversazioni.

21. La funzione Status è attiva solo in WhatsApp, Telegram non ha nessun messaggio di stato.

22. I contenuti di Telegram sono sempre in cloud e quindi non necessita di backup, WhatsApp permette un backup sul dispositivo o online in base allo smartphone in possesso.

23. Telegram consente di impostare un tempo massimo oltre al quale, se l’account non viene utilizzato, verrà cancellato.

24. In Telegram è possibile creare un proprio username utilizzabile per essere ricercati senza sapere il numero. Se verrete inseriti in gruppi, il numero rimarrà privato e gli altri vedranno solamente il vostro nome utente (al contrario di WhatsApp).

25. Le immagini di profilo in Telegram verranno mantenute per sempre, potrete scorrere tutta la cronologia cliccando sopra l’immagine principale del contatto.

26. Telegram permette di salvare la bozza del messaggio in corso. Il messaggio può essere completato su qualsiasi dispositivo.

27-28. Con Telegram è possibile modificare i messaggi inviati ed anche eliminarli.

29. Dedicate agli sviluppatori, le API gli consentono di interfacciarsi al servizio Telegram per creare applicazioni o servizi. WhatsApp non permette assolutamente nessuna modifica, app di terze parti sono eliminate all’istante con rischio anche per gli utenti che le utilizzano (cancellazione account).

30. Video-Messaggi, con Telegram è possibile effettuare messaggi video come si farebbe per gli audio. Inoltre dalla versione 4.0 è possibile registrare video e audio messaggi senza dover continuare a premere il bottone.

31. Tramite i BOT di Telegram è possibile effettuare pagamenti di servizi. Quindi nuove e interessanti prospettive per questa funzionalità.

32. Telegram integra l’apertura rapida dei link è ha indetto un contest per aumentare i siti che integreranno un template capace di supportare questa funzione. Si punta quindi alla rapidità e facilità d’uso.

Conclusioni

Come potete vedere nessuna delle due app esce vincitrice assoluta dallo scontro.
Ognuno ha le sue esigenze, personalmente apprezzo molto la funzionalità cloud di Telegram che mi consente di aver un’applicazione sempre snella e accessibile da tutte le piattaforme. Trovo molto utili i canali e i bot. Seguo canali di news che al tempo stesso vengono aggiornati da bot e mi trovo spesso ad usufruire di questi ultimi (soprattutto TrackBot).
Non mi resta che consigliarvi di testare personalmente entrambe le soluzioni che possono convivere senza nessun problema.

Voi cosa ne pensate? Lasciate un commento qui sotto e se notate qualche mancanza non esitate a scrivermi, aggiornerò l’articolo!

Telegram Messenger
Telegram Messenger
Developer: Telegram LLC
Price: Free

Telegram
Telegram
Price: Free

Altre versioni sul sito di Telegram